Route dei Presepi 27-29 Dicembre 2002



san_martino_2

“Stare bene con se stessi per star bene con gli altri. Una nuova comunità che nasce”

Nei giorni 27, 28 e 29 Dicembre 2002, il Clan Sirio ed il Noviziato del Gruppo Scout Fuscaldo 1, “spalla in zaina” hanno percorso le strade che da San Martino di Finita conducono a Sartano, per la loro prima, e speriamo non ultima, route insieme. Molte cose ci sarebbero da raccontare, ma prima fra tutte, le novità di quest’anno: Riccardo (Capo Clan), Ada (Capo Fuoco) e ciliegina sulla torta Janye (Maestra dei Novizi). Al via da Piretto (giorno 27) eravamo in 11, Janye ci avrebbe raggiunto la sera al termine della nostra prima tappa. Passo dopo passo, metro dopo metro raggiungiamo San Martino di Finita, grazie anche alla ditta Cersosimo che amorevolmente ha accolto su uno dei suoi bus di linea questa comitiva di “pazzi” che invece di godersi le vacanze natalizie…Lasciamo correre, il meglio deve ancora venire.

Infatti il nostro Capo Clan, con passo spedito seguito a ruota da qualche altro “gambalunga” giunge ai piedi della collinetta su cui era ubicata la Chiesa della Misericordia. Non vi dico cosa hanno dovuto vedere i nostri occhi. Una rampa la cui pendenza ha provocato reazioni incontrollate in alcuni di noi (grida di disperazione, pentimenti, frasi del tipo “voglio a mamma”). SECTOR NO LIMITS! Una volta giunti alla meta, dopo esserci rifocillati e ripresi dalla fatica, abbiamo affrontato la tematica della route con un test di conoscenza della nostra comunità attraverso il nostro modo di pensare e di agire nel quotidiano.

E’ stato molto bello scambiarsi opinioni e idee. Alla sera intorno al fuoco di un caminetto ogni “tripletta” ha rappresentato in veste tragicomica la scena della natività. Non vi diciamo cosa ne è venuto fuori. Sicuramente le lacrime di Janye!!!La mattina seguente durante la strada ci siamo fermati a Torano Castello a visitare un magnifico presepe in chiesa, che si fondeva con l’altare in un’unica composizione. Durante tutto il cammino abbiamo cantato, scherzato per alleviare il peso dello zaino e la fatica dei passi. Giunti a Sartano abbiamo visitato il paese e incontrato persone del luogo alle quali abbiamo chiesto quali fossero le loro tradizioni natalizie (anche gastronomiche). Molti erano anziani e non tutti avevano avuto il tempo o la voglia di preparare qualcosa per il Natale. Spesso ci chiedevano di rimanere con loro per poter scambiare quattro chiacchiere, ricordare il passato, parlare del presente. Dopo aver fatto scorta di dolci siamo ritornati nella sede del Sartano 1 (che ci ha ospitato) e ogni “tripletta” ha esposto il proprio pensiero in merito all’esperienza vissuta. Sopraggiunta le stanchezza ci siamo addormentati come angioletti uno accanto all’altro. Domenica mattina dopo colazione e dopo aver ascoltato la SS. Messa a Sartano siamo partiti per la stazione ferroviaria di Torano Scalo accompagnati dai ragazzi della Co.Ca. del Sartano 1, ai quali va il nostro ringraziamento (in modo particolare a Marco) per la disponibilità e per quanto hanno fatto per la buona riuscita della nostra route. Giunti a Cosenza, in attesa della coincidenza che ci riportava a Paola, abbiamo fatto la nostra verifica, con la speranza di rivederci tutti su quel TRENO.

Noviziato e Clan “Sirio”